Seleziona una pagina

Iniziate a preparare la carbonella, perché la stagione dei pranzi all’aperto e delle grigliate è ormai alle porte. Ma quale carne scegliere per la grigliata? Verso che tagli dirigersi quando si vuole preparare della carne alla griglia, per ottenere un risultato eccellente?

Continua a leggere l’articolo per scoprirlo.

Scegliere la carne per la grigliata: da cosa cominciare

Sicuramente il primo step è capire che tipologia di carne si vuole preferire. Bianca o rossa? Una volta stabilito questo importante criterio sarà più facile operare delle scelte più azzeccate.

Tagli di carne bianca (e carne rosata) per grigliata

La carne bianca è ricca di proteine nobili e aminoacidi ramificati, indispensabili per il nostro organismo, e tendenzialmente piacciono a tutti, bambini compresi. Dovete organizzare una grigliata durante la quale saranno presenti anche i più piccoli? Optate per questo tipo di carne: cucinata nel modo giusto sarà assolutamente gustosa!

  • Pollo: è tra le carni bianche più consumate grazie al suo sapore delicato, il costo relativamente economico e la velocità di cottura. Tra i tagli da preferire ci sono sono il petto, le cosce, le ali e le sovracosce, che possono essere cotti alla griglia con o senza la pelle e condite, durante la grigliatura, con le spezie più disparate. Per esaltarne il sapore si potrebbe scegliere di mantenere la pelle durante la cottura, conferendo così alla carne bianca quella croccantezza che la rende così appetitosa.
  • Agnello: analogamente al pollo, è una carne leggera e digeribile. I tagli di questa carne che meglio si adattano ad una grigliata sono non solo le costine, ma anche il cosciotto, gli arrosticini e, infine, la spalla. Per insaporire la preparazione, potete lasciarla marinare prima della cottura con delle erbe aromatiche.
  • Maiale: questa carne è ricca di collagene, proteina utile per contrastare l’invecchiamento e di vitamine e di sali minerali. I tagli migliori per la grigliata sono la lonza, le costine, le braciole, le puntine e la pancetta. Vuoi conferire alla tua carne un sapore unico? Prova la marinatura a base di birra, olio di sesamo e aglio tritato.

Tagli di carne rossa per grigliata

Ricche di vitamina B12, le carni rosse contengono sostanze fondamentali per l’organismo. Ma quali scegliere per una grigliata?

  • Manzo: è una carne che contiene proteine di alta qualità, in grado di andare a stimolare il metabolismo. Contiene, inoltre, calcio, fosforo e magnesio importanti per la salute di ossa e denti. I tagli migliori per le grigliate sono il filetto, la costata, la bistecca, il controfiletto, lo scamone, la lombata e la fesa. Un taglio particolarmente succulento? II brisket, petto del manzo, grasso e ricco di tessuti connettivi, che è perfetto come taglio per carne da grigliare, ma lentamente. Una lenta cottura permetterà al prodotto di restare morbido e di non seccarsi.
  • Carne bovina: uno dei tagli di carne bovina più saporiti è sicuramente l’ossobuco. Nonostante questo taglio provenga dal muscolo posteriore o anteriore, definito garretto, e per questa ragione considerato poco pregiato, è invece un taglio gustoso. Basterà aggiungere, sale, pepe e un goccio di limone per mantenere il sapore originale, ma conferendo alla carne un tocco vivace.

Su questo sito si utilizzano cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.<br>Se vuoi saperne di più o modificare il consenso clicca su “Ulteriori informazioni”. Cliccando su “Accetta”,<br>effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all'uso di tutti i cookie. Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi