Seleziona una pagina

Inserire la carne all’interno del proprio regime alimentare è benefico per l’organismo, lo conferma la scienza, che ha da tempo smentito la credenza che la carne rossa faccia male alla salute. Un’alimentazione equilibrata, che rispetta le indicazioni della dieta mediterranea, è infatti ciò che permette al nostro corpo di ricevere tutto quello di cui ha bisogno.

Primi fra tutti? Le proteine nobili, gli amminoacidi, il ferro, le vitamine (specialmente la B12) e i sali minerali, che rappresentano le più importanti proprietà delle carni bianche.

Perché le carni bianche sono fondamentali per il nostro organismo

Il contenuto proteico di questa tipologia di carne contribuisce alla costruzione e al benessere di tessuti e organi, oltre a mantenere stabile il livello di ferro nel sangue.

Sarà per questo motivo che, inserendo carne bianca all’interno della propria dieta, si contribuisce a prevenire patologie cardiovascolari, obesità e diabete.

Estremamente nutriente, ricca di vitamine del gruppo B e naturalmente dotata di un bassissimo contenuto in grassi, la carne bianca è insomma un alimento importantissimo per bambini, sportivi e anziani. 

Quale carne bianca scegliere?

Che si scelga di optare per pollo, tacchino o coniglio, le caratteristiche nutrizionali sono simili, così come le accortezze da avere nei loro riguardi.

Altamente digeribili da tutti, sono carni che vanno però consumate ben cotte: la cottura, infatti, abbatte il rischio di infezioni, epatite in primis. Permettendo all’alimento di veicolare al meglio le sue proprietà, in tutta sicurezza.

Anche per i più piccoli: le carni bianche, specialmente quella di pollo, sono infatti molto adatte alla fase dello svezzamento perché caratterizzate da un’allergenicità molto bassa e da una ridotta dose di tessuto connettivo rispetto alle carni rosse.

Le carni bianche vanno consumate ben cotte

Come cucinare la carne bianca

Dalle cotolette allo spezzatino, dalla griglia ad hamburger e polpette, le carni bianche possono essere preparate in moltissimi modi. Tenendo sempre in considerazione che è sempre il taglio a fare la differenza: una bistecca, ad esempio, andrà cotta rapidamente e a fiamma viva, a differenza di una coscia che necessita di un fuoco dolce, e di una cottura in umido.

La ricetta locale

Vorresti consumare più carne bianca ma non sai mai come prepararla in maniera gustosa? Prova il coniglio alla ligure. Ti basterà far rosolare il coniglio tagliato a pezzetti con aglio e cipolla, prima di aggiungere qualche foglia di alloro, del timo (o maggiorana) e un po’ di trito di aghi di rosmarino. Una volta che la carne ha raggiunto un bel colorito dorato, versa nella pentola un bicchiere di vino rosso, che dovrà evaporare, prima di proseguire la cottura aggiungendo olive taggiasche e pinoli.

Ci vorrà un’oretta, a pentola coperta, prima che la carne raggiunga la consistenza giusta.

Il trucco? Quando vedi che si è asciugato troppo aggiungi un mestolo di brodo.

Et voilà, uno spunto per godere delle proprietà delle carni bianche, ma con gusto.

Su questo sito si utilizzano cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.<br>Se vuoi saperne di più o modificare il consenso clicca su “Ulteriori informazioni”. Cliccando su “Accetta”,<br>effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all'uso di tutti i cookie. Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi